Pubblicato il

Udito a rischio, la colpa è dei cotton fioc

Un uso improprio di questi bastoncini può causare la perforazione del timpano: i consigli degli esperti

cotton fioc
Courtesy of©Zametalov/iStock

Spesso, durante la propria beauty routine, si commettono errori che potrebbero portare a spiacevoli conseguenze. Che dire, ad esempio, dei cotton fioc? Può capitare di fare un uso improprio di questi bastoncini ovattati. Il rischio è quello di provocarsi delle gravi lesioni. Vanno infatti usati con la massima cautela. Stando a quanto affermato da un sondaggio condotto da YouGov, la maggioranza delle persone tende a spingerli in maniera pericolosa all’interno delle orecchie. Anziché rimuovere il cerume lo spingono in fondo, verso il timpano. “Nella maggior parte dei casi, i batuffoli di cotone si limitano a spingere il cerume nella profondità del condotto uditivo” – ha rivelato infatti il Dott. Henderson, medico di Dumfries, al Daily Mail.

Cerume, occhio ai cotton fioc

Il cerume però non è un nemico da combattere, anzi. La sua presenza serve a proteggere, nonché a mantenere pulito, il canale uditivo. “Molte persone pensano che il cerume sia sporco, ma è naturale ed è importante” – ha precisato il Dott. Henderson. “Ho visto dei pazienti mettere matite e persino dei fermagli per capelli nel condotto uditivo per pulirlo. Un tale comportamento può essere pericoloso”. Il rischio? Perforare il timpano e, addirittura, perdere l’udito. In alcuni casi in maniera permanente.

Cotton fioc, orecchie sempre pulite

Johnson's Cotton Fioc Bastoncini Morbidissimi, Cotone - 100 Pezzi
Johnson's Cotton Fioc Bastoncini Morbidissimi, Cotone - 100 Pezzi
Prezzo: EUR 1,20
Stai risparmiando: EUR 0,20!


Sì alle gocce a base di bicarbonato

Quale potrebbe essere dunque il metodo più sicuro per pulire il canale uditivo? Il Dott. Veer, chirurgo del Royal National Throat, Nose and Ear Hospital di Londra, consiglia di utilizzare delle soluzioni a base di bicarbonato di sodio. Si inizia con una o due dosi al giorno per poi ridurre la somministrazione del prodotto a una volta alla settimana, il tutto va ripetuto per circa 2-5 mesi. Una valida alternativa sono le gocce a base di olio di oliva. Quando però, con l’avanzare dell’età, il cerume diventa più duro e secco, l’NHS consiglia di rivolgersi a un esperto al fine di capire come trattarlo.

I metodi da evitare

Tra i metodi da evitare, invece, secondo il Dottor Henderson figurano i lavaggi con la siringa. “Se usata in modo errato, c’è il rischio che si possa perforare il timpano” – ha precisato. No anche alla candela o cono che dire si voglia che, una volta accesa e inserita nell’orecchio, dovrebbe estrarre il cerume. “E’ una pessima idea” – ha affermato il Dott. Veer. Oltre al pericolo di ustioni, il rischio è che la cera si depositi all’interno dell’orecchio.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag