Pubblicato il

Comprare casa, tutte le domande da fare prima

comprare casa
iStock

Trovare la casa giusta non è semplice. Si tratta di una decisione importante, che può anche condizionare il nostro futuro. Richiede un lungo e – talvolta – noioso processo di ricerca di mercato. Passando per la necessità di risparmiare e per la negoziazione con i proprietari. A tal proposito, ci sono domande importanti da porre prima di comprare casa. Ecco le principali.

LEGGI ANCHE Cura della casa, gli italiani aprono il portafoglio

Comprare casa, domanda principale: perché la vendi?

Sicuramente è la domanda delle domande. Ci si trasferisce per tanti motivi, ma se si fiuta qualcosa di strano è bene partire dalla reazione a questa domanda. Da cui ne scaturiscono tante altre.

Per esempio: “Da quanto tempo vivi in ​​casa?”. Questa domanda può essere un buon indicatore. Chi lascia la casa, ha vissuto lì solo per pochi mesi? Fai raccontare al proprietario la sua storia e tieni le antenne dritte.

Ci sono mai stati danni legati all’acqua?

Questa domanda è importante, poiché è una delle maggiori minacce per le case. I danni causati dall’acqua coinvolgere molte componenti. Muffa, perdite, problemi elettrici. Sapere se una casa ha avuto precedenti problemi idrici ti aiuterà a capire se sei davanti a un’occasione o a una fregatura.

Come sono i vicini?

Sono amichevoli o rumorosi? Chiedi agli attuali proprietari la sicurezza del quartiere. L’area è soggetta a rapine o atti vandalici? L’illuminazione notturna è buona?

Altre domande da porre ai proprietari

Quali lavori di manutenzione sono stati effettuati?
È necessario conoscere la cronologia e i costi di manutenzione di una casa, che influiscono sul suo valore.

Qual è la tua cosa preferita della casa?
Ricorda: la casa che stai acquistando è la loro casa. Ognuna ha un suo “carattere”. Chiedi al proprietario cosa apprezza del vivere lì.

Quali sono le spese mensili?
Ossia, a quanto ammontano le utenze mensili. Non esitare a chiedere il costo medio della vita in casa. Le bollette, come l’acqua e l’elettricità, possono variare di centinaia di euro ogni mese.

Qual è il prezzo più basso per cui sei disposto a vendere?
È importante sapere qual è il prezzo più basso del venditore. Bisogna essere capaci di arrivarci durante la conversazione, facendo tutte le domande consigliate precedentemente. Riuscire a farvi un’idea (soprattutto se la casa ha qualche “problema”, in termini di lavori da fare).

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag