Pubblicato il

Correre per ringiovanire: basta mezz’ora al giorno

Secondo uno studio della Brigham Young University fare jogging per 30 minuti, 5 volte a settimana, diminuirebbe l’invecchiamento cellulare di 9 anni

correre
Courtesy of©oneinchpunch/iStock

Invecchiare. Un parolaccia per tutti coloro che non intendono fare i conti con i segni del tempo che, inevitabilmente, alterano il proprio aspetto. Quando si è giovani le cellule del corpo sono forti. La pelle è liscia e i capelli sono sani e lucenti. Con il passare degli anni però la forza viene meno e si arriva al punto di rottura. Il che si traduce in rughe, capelli grigi e vene visibili. Niente rimedi chirurgici o trattamenti costosi per contrastare l’invecchiamento. Correre potrebbe essere la chiave di volta.

Correre per ringiovanire: la ricerca

Proprio così. I miracoli non esistono ma qualcosa di interessante viene dallo studio condotto dai ricercatori della Brigham Young University e pubblicato sulla rivista Preventive Medicine.

Il professore Larry Tucker, l’autore della ricerca, ha detto: “Solo perché hai 40 anni, non significa che tu abbia 40 anni anche biologicamente” – ha poi proseguito dicendo – “Conosciamo tutti delle persone che sembrano più giovani della loro età reale. Più siamo fisicamente attivi e più l’invecchiamento biologico risparmia i nostri corpi”.

A suo avviso, infatti, lo sport aiuterebbe a sembrare più giovani. Prendendo in esame 5.823 adulti (ingaggiati a seguito di un’indagine condotta dal National Center for Health Statistics), sono state analizzate le loro abitudini sportive e non solo.

L’attività fisica regala 9 anni di gioventù

A quanto pare coloro che si sono esercitati regolarmente facendo attività fisica, hanno dimostrato un’età biologica inferiore di circa 9 anni rispetto ai soggetti sedentari. La costanza, ovviamente, è di fondamentale importanza. Gli allenamenti, infatti, devono essere ad alta intensità affinché gli effetti siano evidenti.

Come si spiega il tutto? A quanto pare ci sarebbe uno stretto nesso tra l’invecchiamento biologico e i telomeri, piccole porzioni di Dna che delimitano i cromosomi e, con il passare del tempo, tendono ad accorciarsi provocando stress ossidativo. Praticare sport, dunque, permetterebbe di preservare la lunghezza di queste minuscole strutture. “Sappiamo che l’attività fisica regolare aiuta a ridurre la mortalità e prolungare la vita. Ora sappiamo che parte di tale vantaggio può essere dovuto alla conservazione dei telomeri” – ha rivelato Tucker.

Vita attiva vs vita sedentaria

Le donne, stando a quanto si legge sul Daily Mail, avrebbero bisogno di correre fino a 30 minuti al giorno per cinque giorni alla settimana per rallentare l’invecchiamento cellulare. Per gli uomini, invece i minuti salirebbero a 40. Non è tutto. Tenersi in movimento potrebbe anche impedire l’insorgenza delle rughe e dei capelli grigi.

Invecchiamento precoce

Non sempre però l’esercizio fisico può fermare il tempo. I ricercatori della University of California di Los Angeles hanno affermato che il 5% delle persone sarebbero geneticamente predisposte ad un invecchiamento biologico più rapido. Il tutto a prescindere dall’attività fisica praticata e dallo stile di vita.

L’invecchiamento delle cellule è diverso per ogni soggetto anche in base alla razza di appartenenza. Secondo i ricercatori dell’UCLA, infatti, i latini invecchierebbero più lentamente di qualsiasi altra etnia. Stando a quanto hanno rivelato i Centers for Disease Control and Prevention, vivrebbero circa tre anni in più rispetto ai caucasici con un aspettativa di vita di 82 anni vs 79.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag