Pubblicato il

Allarme pelle: gli errori che rischiano di rovinarla

Pelle sana e luminosa? Mai dimenticarsi di rimuovere il trucco e idratare. Ecco alcune semplici regole per mantenerla bella e in salute

allarme pelle
Courtesy of©Nastco/iStock

Avere un incarnato curato e luminoso richiede impegno, tempo e buonsenso. Complice la fretta, ma anche la pigrizia, spesso si commettono errori che possono compromettere il proprio aspetto. Quando scatta l’allarme pelle è bene rinsavire onde evitare di farsi del male con le proprie mani. Basterebbero infatti piccoli e semplici gesti per volersi bene e mantenersi in salute.

Allarme pelle: gli errori più comuni

Ad affermarlo è stata la rivista francese Elle che ha rivelato quelli che sono gli errori più comuni che ogni donna commette e dovrebbe evitare al fine di non trovarsi a fare i conti con un viso tutt’altro che luminoso.

Dormire senza struccarsi

Quando si rientra tardi la sera e l’unico pensiero è quello di buttarsi a letto, struccarsi è un gesto che passa in secondo piano. O semplicemente non si ha voglia. Sbagliato. Non rimuovere il trucco, ma anche germi, batteri e polveri inquinanti dal viso rende il colorito spento. Così facendo si accelera l’invecchiamento della pelle. I pori risultano dilatati, si accentuano le rughe e la cute risulta più secca.

Pulire male la pelle

La pulizia della pelle è di vitale importanza al fine di aiutare le cellule a rinnovarsi. Ognuno ha il suo sistema. C’è chi usa prodotti come struccanti etc. e chi, come le donne asiatiche, opta per un semplice risciacquo con l’acqua. Come raccomanda il Dr. Yael Adler, quest’ultima tecnica è indicata per coloro che non sono solite applicare fondotinta etc. sul proprio viso e hanno dunque solo bisogno di liberare la pelle dall’inquinamento.

Non proteggersi dal sole

Il sole fa male. E’ bene proteggere la pelle dai raggi Uv applicando una crema con SPF. Il discorso non vale solo al mare perché, che sia in spiaggia, al lago o in città, ovunque ci sia del sole è bene proteggersi. Chi è alle prese con le prime esposizioni deve puntare a SPF alti, 30 o 50. In modo particolare il discorso vale per chi ha la pelle chiara.

Abusare del gommage

Come si dice, il troppo stroppia. Esagerare con lo scrub è sbagliato. Quest’azione meccanica è molto utile per eliminare le cellule morte, stimolare la circolazione ma, se ripetuta in maniera eccessiva, crea solo danni. La soluzione? Prediligere uno scrub in polvere al fine di ridurre il suo effetto abrasivo. Con che frequenza effettuarlo? Massimo una volta alla settimana per il viso mentre, per il corpo, si può arrivare fino a due scrub se si avverte davvero il bisogno.

Non prestare attenzione all’idratazione

Una buona idratazione della pelle è legata sia all’acqua che beviamo sia alle creme che utilizziamo. Mai trascurare queste semplici abitudini che, in realtà, sono molto importanti.

Non bere abbastanza acqua

Il corpo è composto per circa il 60% da acqua. Un elemento essenziale per il corretto funzionamento del corpo, compresa la nostra pelle, il nostro organo più grande. Se però non è sufficientemente idratata, ecco che si disidrata. La soluzione è dunque elementare: bisognare bere acqua. Quanto? Almeno 1,5 litri al giorno.

Mangiare in maniera irregolare

Quando scatta l’allarme pelle, bisogna tenere conto anche dell’alimentazione. Se non si adotta un regime alimentare sano, il nostro corpo prima o poi ne risentirà. Le conseguenze? Tante. Si va dall’aumento di peso allo stress fino a un incarnato grigio. La soluzione? Imparare a mangiare in maniera salutare e regolare.

Dormire poco

Avere un ritmo del sonno irregolare, qualunque sia la causa, crea inevitabilmente un piccolo scompenso nel corpo. Oltre a quel perenne senso di stanchezza, anche la pelle accusa il colpo. Se si dorme poco, di conseguenza, sarà difficile eliminare le cellule morte che si vanno ad accumulare ed ecco che ci si ritroverà a fare i conti con brufoli o infiammazioni.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag