Pubblicato il

Skincare ad alta quota, il beauty case della sciatrice

La protezione solare è indispensabile in montagna: i consigli degli esperti per una settimana bianca sicura

skincare routine montagna
Courtesy of©amriphoto/iStock

L’inverno è la stagione preferita dagli amanti di sci e snowboard che non vedono l’ora di staccare la spina e correre in montagna pronti a concedersi una piacevole settimana bianca. Quando arriva il momento di fare la valigia, oltre a pensare a scarponi, tute e maglioni per proteggersi dalle basse temperature, è bene prestare massima attenzione al beauty case. Prendersi cura di sé significa volersi bene ergo, anche in vacanza, non bisogna rinunciare a seguire una skincare routine a regola d’arte necessaria al fine di tenere testa alle avversità climatiche e assicurare alla pelle una protezione adeguata.

skincare routine montagna

Prima di raggiungere le piste bisogna dunque ricordarsi di applicare sul viso, nelle giuste quantità, una crema solare con un buon fattore protettivo (minimo consigliato SPF25). “È fondamentale non dimenticare la protezione solare per difendersi dai raggi UV, molto più intensi se riflessi su ghiaccio e neve, che deve essere adeguata al proprio fototipo di pelle e va applicata non solamente una volta al mattino bensì ogni due o tre ore. Ma in alta quota non bisogna prestare attenzione soltanto al sole: essendo l’umidità piuttosto bassa, la percentuale di acqua contenuta negli strati superficiali della pelle tende a ridursi. Si consiglia quindi di applicare anche creme idratanti ed emollienti a base di vitamina E, pantenolo, olii o burro di karitè”, suggerisce Aldo Scordamaglia, dermatologo iscritto al portale Dottori.it, sito e App leader in Italia per la prenotazione di visite specialistiche.

Quali rischi si corrono se non si assume un comportamento responsabile? “Il vento e il freddo in montagna sono indubbiamente nemici della pelle: possono provocare la comparsa di rossori, irritazioni, eritemi e causare un fastidioso prurito o secchezza cutanea”, aggiunge Simona Tavecchio, dermatologa.

In caso di scottature il doposole è un must: su Consigli.it vi abbiamo segnalato alcuni prodotti in grado di lenire la pelle arrossata

Il latte solare Bionike, con SPF50, è ideale per una pelle molto chiara o iper-reattiva al sole. Garantisce una tripla fotoprotezione: difende dai danni dei raggi UVA, UVB e IR.

Avène si prende cura delle pelli sensibili offrendo una protezione ottimale contro i raggi UVB e UVA. Questa crema si assorbe rapidamente ed è impercettibile sulla pelle.

Skincare routine: come proteggersi da sole e freddo

Attenzione alle labbra: essendo particolarmente sensibili agli effetti del sole, necessitano di cure e attenzioni specifiche. Esistono infatti appositi stick, da applicare almeno mezz’ora prima dell’esposizione al sole, che proteggono dai raggi UVB e UVA. “Il fattore di protezione solare serve ad impedire alle labbra di scottarsi ma anche a scongiurare il rischio di comparsa dell’herpes labiale nelle persone predisposte. Prima di esporsi al sole chi ha questo problema dovrebbe fare una terapia preventiva con farmaci antivirali”, precisa la dermatologa.

A fine giornata è consigliata invece l’applicazione di un balsamo idratante per restituire elasticità, morbidezza e idratazione alle labbra. “Gli ingredienti devono essere emollienti e nutrienti, come il miele e il burro di karitè. Si sconsiglia di umidificare continuamente le labbra con la lingua: in molti lo fanno credendo di provare sollievo ma non è così perché bagnare le labbra non fa altro che asciugarle e si cronicizza il problema”, suggerisce il dottor Scordamaglia.

skincare routine montagna

Il balsamo di Avril, a base di burro di karitè biologico e olio di macadamia bio, leviga e idrata la pelle delle labbra evitando la comparsa di screpolature.

Creata ad hoc per la montagna, la crema di Piz Buin offre una protezione speciale alla pelle e alle labbra assicurando un’idratazione di 24 ore.

La pelle deve essere protetta da sole, vento e basse temperature: su Consigli.it vi abbiamo proposto una selezione di solari perfetti per la montagna

Belle e protette con i fondotinta solari

Le più vanitose, che nemmeno in pista riescono a rinunciare al make up, dovrebbero prediligere l’uso di fondotinta dotati di fattore protettivo. “Il mercato offre dei fondotinta con filtro solare che proteggono la pelle del viso da eventuali macchie e scottature. Possono essere utilizzati proprio come base trucco per tutti i giorni”, rivela la dermatologa. Ebbene sì, parliamo di cosmetici multifunzionali in quanto permettono di camuffare le imperfezioni, uniformare l’incarnato, idratare la pelle e proteggerla dai raggi solari.

skincare routine montagna

Un fondotinta cushion quello firmato Dior che, oltre a uniformare e idratare la pelle, grazie al fattore di protezione SPF 50 la protegge dal sole.

Nivea, per uniformare il colorito e camuffare le imperfezioni, propone una Bb cream. Grazie al filtro SPF20, inoltre, protegge la pelle dai raggi solari.

Fondotinta compatto dall’elevato potere coprente quello di Rilastil: il Sun System, oltre a mascherare le imperfezioni cutanee, garantisce una protezione ad ampio spettro dalle radiazioni UVB-UVA.

Après-ski, idratazione prima di tutto

Dopo una giornata trascorsa sotto il sole, la pelle può risultare secca o arrossata. Prendersene cura è importante. “Una volta rientrati a casa è necessario pulire la pelle del viso con acqua micellare o latte detergente e applicare una crema contenente acido ialuronico: garantisce un’efficace azione idratante” suggerisce la dottoressa Tavecchio.

skincare routine montagna

Super delicata l’acqua micellare firmata So’Bio étic: permette di rimuovere il trucco e idratare la pelle facendo tesoro delle proprietà idratanti e lenitive dell’aloe vera.

L’acido ialuronico è protagonista assoluto di questa crema dell’Erbolario. Il suo compito? Idratare la pelle e mantenerla giovane.

Mani in primo piano: attenzione ai geloni

La skincare routine non può dirsi completa se si trascurano le mani. Anche loro, infatti, essendo sottoposte a forti sbalzi di temperatura, devono essere trattate con cura. Oltre a indossare i guanti, è importante coccolarle con trattamenti specifici. “Se non ci si protegge correttamente possono comparire i geloni (alterazioni della pelle molto dolorose). Per chi ne soffre è bene coprire le mani e il viso per difendersi dal freddo. Al mattino, prima di uscire, consiglio di applicare una crema idratante ricca di ceramidi”, suggerisce la specialista.

Per tenere le mani al caldo è possibile ricorrere ai guanti termici. Su Consigli.it abbiamo suggerito alcuni modelli in grado di isolare dal freddo

skincare routine montagna

A base di estratto di fiore di pesco, burro di karitè e glicerina, la crema-gel di Collistar è in grado di restituire alla pelle idratazione e morbidezza. Una volta applicata si assorbe rapidamente avvolgendo le mani con una delicata e inebriante fragranze floreale.

Mani morbide e protette: questa la promessa di Nivea. La sua crema, arricchita con Coenzima Q10 e filtri UV, protegge dal sole e dall’invecchiamento lasciando la pelle morbida e piacevolmente profumata.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie BeautyTag