Pubblicato il

Obiettivo pelle luminosa: la skincare primaverile

Purificare, idratare e nutrire: ecco le regole d’oro per avere un incarnato fresco e sano. I consigli della dermatologa

cura della pelle del viso
Courtesy of©Deagreez /iStock

La primavera è arrivata, è ora di fare pulizia. E non solo in casa e nel guardaroba: bisogna prendersi cura anche del proprio aspetto, spogliarsi di quel grigiore tipico della stagione invernale e ridare al volto la luminosità che merita. Se ne avete abbastanza di specchiarvi e vedere l’incarnato spento e opaco e vorreste ottenere, invece, un effetto bonne mine, bisogna rivedere le proprie abitudini. Quali sono dunque i must do della skincare routine primaverile? Lo abbiamo chiesto a Serafina Baietta, dermatologa iscritta al portale Dottori.it sito e App leader in Italia per la prenotazione di visite specialistiche.

Come ottenere una pelle luminosa

skincare routine primaverile, mousse

“Per dare una sferzata di energia alla nostra pelle bastano poche mosse: la prima cosa da fare è esfoliare cioè rimuovere le cellule morte e tutto quello che si è depositato sulla nostra cute a causa dell’inquinamento ambientale. Dobbiamo procedere, a seconda del tipo di pelle, o con un gommage (per pelli delicate) o con uno scrub in microgranuli da ripetere una o due volte alla settimana insistendo sulle zone più ruvide, come gomiti, ginocchia e talloni da trattare invece con scrub a granuli più grandi”, precisa la dermatologa.

Per una pelle soffice e levigata ci vuole uno scrub: su Consigli.it vi abbiamo suggerito alcuni prodotti da tenere sempre in borsa

Esfoliare, idratare e nutrire: gli step essenziali

Oltre a purificare è importante anche nutrire la pelle: “Una volta alla settimana sarebbe opportuno concedersi una maschera da scegliere in relazione al proprio tipo di pelle (idratante, nutriente, anti-age o ancora ossigenante)”, consiglia la dermatolga. Ultimo step l’idratazione: “Con l’arrivo della primavera bisogna sostituire la crema invernale, caratterizzata da una texture corposa, con una più leggera con formulazione in gel o siero o mousse. Quasi tutte le creme ormai contengono la protezione solare SPF15 a SPF30 e, spesso, anche l’acido ialuronico. Se non provviste di protezione solare si può applicare, successivamente, una crema con filtro protettivo” consiglia la specialista.

Quali sono aree del corpo che necessitano di più cure in questo periodo? “Sicuramente quelle fotoesposte, come viso e mani. Sono più a rischio rispetto ad altre e soggette a rossori e irritazioni stagionali. E ancora i piedi. Anche loro necessitano di attenzioni specifiche dopo essere stati per mesi chiusi nelle scarpe invernali”, spiega l’esperta.

skincare routine primaverile, peeling

Peeling chimici, attenzione a chi ci si rivolge

“Possiamo aggiungere anche gli esfolianti chimici (peeling) con diversi principi attivi: alfaidrossiacidi come acido mandelico (più delicato) o acido glicolico e ancora l’acido retinoico (forma acida della vitamina A) usato nelle cuti tendenti all’iperpigmentazione. Questi trattamenti favoriscono il ricambio cellulare, stimolano la produzione di collagene e preparano la cute ai trattamenti idratanti e nutrienti successivi favorendo così l’assorbimento dei principi attivi”, spiega la Dott.ssa Baietta. Attenzione a chi ci si affida. “Tutti i peeling chimici vanno eseguiti da un medico dermatologo o da un medico estetico”, ricorda l’esperta.

Bellezza e leggerezza, tutto in una mousse: su Consigli.it vi abbiamo indicato alcuni prodotti per ogni esigenza

Laser resurfacing, la novità

Un altro trattamento che permette di dare luminosità alla cute è il laser resurfacing. “Questa metodologia, introdotta in tempi recenti, sostituisce i trattamenti medici di dermoabrasione. Come funziona? Sfrutta la tecnologia laser invece delle frese rotanti per il peeling della pelle del viso. Lo scopo e il risultato di questa tecnica sono analoghi a quelli della dermoabrasione: levigare la pelle per avere un aspetto più giovane”, conclude la specialista.

Attenzione al sole: su Consigli.it vi abbiamo parlato di prodotti di make up con protezione

Skincare, il necessaire

skincare routine primaverile

Quali sono dunque i prodotti di cui munirsi? Ideale per pelli grasse, lo scrub di Clinique è un ottimo trattamento esfoliante utile al fine di rimuovere le impurità e restituire alla pelle la giusta luminosità. Facile da applicare, il prodotto (da applicare circa 3-4 volte a settimana) si stende agevolmente sul viso. Bisogna fare però attenzione ed evitare la zona del contorno occhi così come le labbra. Grazie al mentolo, inoltre, diffonde una piacevole sensazione di freschezza.

32,00€
disponibile
7 nuovo da 26,74€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 15 Aprile 2020 18:29

Particolarmente adatta a chi ha una pelle secca e delicata, questa maschera in tessuto è una vera bomba. Ebbene sì, è super idratante. Una volta applicata sul viso, infatti, la pelle ne assorbe il contenuto (arricchito con estratto di camomilla, acido ialuronico e siero idratante). Dopo circa 15 minuti di posa si rimuove et voilà, la pelle risulterà più morbida e re-idratata.

Ultimo step, l’idratazione. Pelle più bella e più soda con il trattamento Revitalift di L’Oréal. Questa crema da giorno infatti, grazie al Pro-Retinolo A, stimola la rigenerazione cutanea e rinnova l’epidermide andando a ridurre le rughe. Applicazione dopo applicazione la pelle apparirà quindi più soda e compatta.

Ultimo aggiornamento il 15 Aprile 2020 18:29
Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie BeautyTag

Potrebbe interessarti