Pubblicato il

Yoga, l’allenamento è a portata di smartphone

Rilassare la mente e allenare il fisico: ecco le app e i canali YouTube da seguire per mantenersi in forma durante il lockdown

yoga casalingo
Courtesy of©YakobchukOlena/iStock

Stare a casa ai tempi del coronavirus non significa passare l’intera giornata facendo la spola tra divano e fornelli. Se le vecchie abitudini iniziano a mancare, per sopravvivere alla quarantena basta spostare tra le mura domestiche tutto quello (o quasi) che facevamo fuori. Perché allora non dare un calcio a sedentarietà e malumore dedicandosi allo yoga casalingo?

La pratica permette di migliorare il tono muscolare, la flessibilità nonché la postura, la qualità del sonno così come la concentrazione e la respirazione. Aiuta inoltre ad alleviare lo stress nonché ad allentare le tensioni. Ebbene sì, quest’antica disciplina permette di ritrovare il benessere psicofisico. I risultati si ottengono, ovviamente, con una pratica regolare. “Come raggiungere un traguardo? Senza fretta ma senza sosta”, disse Goethe.

Yoga casalingo, come tenersi in forma

Ashtanga, kundalini, vinyasa etc.: quale stile prediligere? Nell’indecisione in questo articolo vi abbiamo presentato diversi tipi di yoga. Vale la pena sperimentarne almeno un paio al fine di individuare quello che fa al proprio caso. Un esempio? Se avete bisogno di smorzare la tensione di questi giorni e rilassare mente e corpo potreste provare lo yoga nidra, in questo approfondimento vi abbiamo raccontato qualcosa in più su questa pratica.

Quali sono i vantaggi dell’allenamento casalingo? In primis è sicuramente economico. Ma non solo. Permette di dedicarsi alla pratica in ogni momento della giornata: che sia al risveglio o prima di andare a dormire, non ci sono limiti temporali. Ovviamente il fai da te presenta dei pro e dei contro: è infatti possibile assumere posture sbagliate senza essere corretti dall’insegnante. Inoltre si corre il rischio di lasciarsi sopraffare dalla noia. Allenarsi in gruppo è più stimolante e divertente, favorisce il coinvolgimento e la motivazione.

Le yogastar da seguire su YouTube

Tanti i profili social e le influencer da seguire per avere una guida vicina, anche se lontana. Tra le figure più influenti Sara Bigatti, ovvero l’ideatrice del progetto ‘La Scimmia Yoga’ il cui canale YouTube ha ben 166.000 iscritti. I suoi video sono tanti, tantissimi. Ce n’è per tutti: si va dallo yoga per principianti alla meditazione passando per lezioni specifiche incentrate su una particolare parte del corpo come le spalle, la schiena, i glutei etc. Al fine di godere dei benefici della pratica è però necessario essere costanti. “Non deve sempre per forza essere una pratica di un’ora e mezza. A volte bastano anche 30 minuti. Praticare sei giorni la settimana per mezz’ora è anche meglio che praticare solo due volte la settimana per un’ora e mezza”, precisa l’insegnante tramite il suo sito.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da La Scimmia Yoga (@la_scimmia_yoga) in data:

Prima la teoria e poi la pratica. Su Consigli.it vi abbiamo indicato una serie di libri utili per familiarizzare con lo yoga

Ad avere una forte presenza sul web è anche Martina Sergi, insegnante di yoga certificata che attraverso i suoi canali YouTube, uno in inglese (39.600 iscritti) e uno in italiano (4.070 iscritti), spiega e illustra le sequenze da praticare insieme, virtualmente, per rilassarsi prima di andare a dormire, migliorare la mobilità delle spalle, lavorare sulla spaccata o ancora per aprire spalle e petto. “Abbiate pazienza con il vostro corpo, rispettatelo e non andate oltre quello che potete fare oggi. Vedrete che la pratica cambierà ogni giorno”, precisa – tramite il suo canale – l’esperta.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da 🌙 Martina (@martina_sergi) in data:

Anche Martina Rando, insegnante certificata di hatha e vinyasa yoga, condivide con i followers il suo amore per la pratica. Il suo canale YouTube (23.300 iscritti) aiuta i praticanti ad allenarsi in casa e lavorare, attraverso movimenti lenti connessi al respiro, su mobilità e forza e ottenere così un addome forte, una schiena flessibile etc.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da MartinaRando | #READYSETYOGA (@martina__rando) in data:

Le due giovani, note anche come le ‘The Two Martinas’, oltre a condividere lo stesso nome così come l’hastag #restoacasafaccioyoga e fornire supporto (insieme alla collega Claudia Casanova) attraverso i social durante il lockdown, hanno scritto a quattro mani il libro “Smart Yoga”. All’interno sono illustrate e spiegate più di 50 asana evidenziando cosa fare e, soprattutto, cosa evitare per rendere la pratica sicura.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da MartinaRando | #READYSETYOGA (@martina__rando) in data:

Le app per allenarsi

yoga home

In questo articolo vi abbiamo parlato delle app per il fitness, ecco invece quelle dedicate allo yoga che, in pochi click, permettono di reperire una serie di esercizi da fare in casa.

Asana Rebel. Disponibile in ben sei lingue (italiano compreso), questa pratica app combina lo yoga con il fitness offrendo più di 100 workout realizzati da grandi professionisti. I video, tutti di ottima qualità, propongono lezioni che si differenziano a seconda degli obiettivi che si intendono raggiungere (bruciare i grassi, migliorare la forza, aumentare la flessibilità, rassodare il fisico, rilassarsi etc.) così come per durata e intensità. Il download è gratuito ma per accedere agli allenamenti e agli esercizi personalizzati è necessario sottoscrivere un abbonamento.

Yoga Down Dog. Questa app, gratuita fino al 1 aprile e disponibile in 9 lingue, tiene alta la motivazione. Propone infatti sessioni di allenamento accompagnate da istruzioni precise, da un piacevole sottofondo musicale e ancora da una voce guida (ce ne sono ben 7 di cui una anche in italiano). Ognuno è libero di personalizzare la pratica impostando tanto la durata quanto il livello di difficoltà.

Yoga in cinque minuti. Chi vuole familiarizzare con lo yoga ecco l’app (la versione base è gratuita mentre quella Premium richiede la sottoscrizione di un abbonamento mensile o annuale) che permette di sfruttare ogni momento della giornata. Propone infatti sessioni veloci ma valide che, come lascia intendere il nome, non durano più di 5 minuti. A semplificare il tutto le immagini così come le istruzioni, chiare e dettagliate, che permettono di eseguire correttamente ogni esercizio.

Daily Yoga. In questa app (a pagamento e in inglese) è possibile trovare più di 100 lezioni di yoga e meditazione suddivise in 7 programmi adatti a ogni livello, con tanto di piacevole sottofondo musicale, voce guida e video di alta qualità. Non è tutto, permette anche di tenere traccia degli allenamenti e dei progressi e di interagire con gli altri utenti, ovunque essi siano, e condividere traguardi, incoraggiamenti e consigli.

Gli accessori per la pratica

Per misurarsi con lo yoga casalingo basta quindi essere muniti di smartphone o di una smart tv, o anche di un pc. Tra gli accessori indispensabile lui, il tappetino. Scegliere il modello giusto è importante, in questo articolo vi abbiamo spiegato il perché. Onde evitare di scivolare, molto utili anche i calzini. Venendo al look, è preferibile indossare abiti comodi e traspiranti. Utili, ma non sempre indispensabili, i blocchi o mattoncini che dir si voglia (ne abbiamo parlato su Consigli.it): rappresentano un pratico sostegno e aiutano nelle diverse posizioni.

Realizzato in resistente schiuma eva ad alta densità, con tanto di superficie antiscivolo, questo mattoncino proposto da CampTeck rappresenta un pratico supporto per tutti i praticanti. Garantisce infatti stabilità durante l’allenamento. Aiuta tanto i principianti che desiderano acquisire una maggiore flessibilità a lavorare sull’allineamento quanto gli esperti a realizzare correttamente nuove posizioni.

Ultimo aggiornamento il 15 Aprile 2020 18:00

Molto utile anche il cuscino zafu. Questo modello, caratterizzato da un forma tondeggiante (disponibile in varie colorazioni) e realizzato con cotone ecologico con tanto di imbottitura in spelta di farro biologica, è perfetto per chi si allena in casa. A cosa serve? Favorisce una seduta perfetta per la meditazione. Ebbene sì, assumere la giusta posizione è fondamentale.

Ultimo aggiornamento il 15 Aprile 2020 18:00

Per allenarsi in comodità, è possibile avvalersi di uno yoga bolster. Su Consigli.it vi abbiamo spiegato a cosa serve e suggerito alcuni modelli

Che dire, infine, della famosa yoga wheel? Questo dispositivo dalla forma cilindrica rappresenta un sostegno molto utile nella pratica. Permette di allungare i muscoli e di sviluppare una maggiore elasticità e flessibilità. Aiuta dunque a lavorare sull’equilibrio. Questo modello, resistente e leggero, ha una presa confortevole e può essere utilizzato in vari modi come dimostra la pratica guida inviata all’acquisto, via mail, in formato pdf.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie Tempo liberoTag